casa del futuro

La casa del futuro: robot e intelligenza artificiale

Postato da: area-re il: 16 Feb 2018

Se i televisori connessi a Internet, le lampadine Led a risparmio energetico dotate di Wi-Fi e il riscaldamento di casa controllabile con un’applicazione dello smartphone, sembrano ancora oggi essere invenzioni iper tecnologiche, non avete idea di cosa ci aspetta nei prossimi anni.

 

Hai mai sentito parlare di robot, domotica e internet of things? Si tratta di sistemi che saranno sempre più presenti nella nostra casa del futuro e ci aiuteranno nella vita di tutti i giorni. Se non sai di cosa parliamo, continua a leggere.

 

La casa tecnologica oggi

 

Già da qualche anno all’interno delle case dei proprietari più tecnologici troviamo elettrodomestici in grado di comunicare con lo smartphone, frigoriferi intelligenti con collegamento Internet che tengono traccia della scadenza degli alimenti, o permettono addirittura di fare la spesa online. In camera hanno letti in grado di migliorare il sonno, riscaldare i piedi e fanno cambiare posizione per smettere di russare. E ancora robot con intelligenza artificiale che aiutano a fare le pulizie di casa.

 

La casa del futuro

 

Anche quest’anno a Gennaio si è tenuto a Las Vegas, in Nevada (USA) il Ces, l’International Consumer Electronics Show, una delle più grandi fiere al mondo di prodotti tecnologici.

 

Se già nel 2017 erano stati presentati gadget decisamente insoliti per la casa, (come lo specchio che suggerisce la crema viso da utilizzare, il maggiordomo virtuale, lo spazzolino da denti connesso, la culla 2.0, o la doccia che si controlla da remoto per garantire il massimo relax) in questo 2018 le grandi aziende, presentando i loro prodotti hanno puntato tutto su una casa del futuro sempre più intelligente, con sistemi di domotica più sofisticati ma a prezzi più accessibili.

 

In questa edizione del Ces 2018 la casa del futuro è vista come un luogo in cui saranno onnipresenti gli assistenti digitali: non è stato presentato aggeggio destinato alla cucina, alla camera da letto, al bagno o al salotto che non preveda la possibilità di collegarsi a un’app per il controllo.

 

E tutte le app saranno compatibili con dei sistemi dotati di intelligenza artificiale, appunto, gli assistenti digitali. Tra i più efficienti ci sono il famoso Siri, Amazon Alexa e Google Assistant. Si tratta di diversi tipi di assistenti personali intelligenti, sviluppati rispettivamente dai tre colossi Apple, Amazon e Google.

 

Sono assistenti virtuali in grado di interagire con la voce, riprodurre musica, creare elenchi di cose da fare, impostare allarmi, fornire previsioni meteorologiche, informazioni sul traffico e altre informazioni in tempo reale, come le notizie. Ed ovviamente possono anche controllare diversi dispositivi intelligenti usando se stessi come sistema di automazione domestica per la gestione della domotica.

 

Prodotti che rivoluzioneranno la nostra casa

 

Tra i prodotti più interessanti presentati alla fiera, che rivoluzioneranno il nostro modo di abitare la casa:

 

•L’azienda Netatmo svela il suo Smart Home Bot, un assistente dotato di intelligenza artificiale con cui potrete messaggiare attraverso Facebook Messenger. Vi basterà chiedere “chi c’è in casa?” e Smart Home Bot vi dirà, in base a ciò che ha ripreso la webcam, le persone che sono in casa, identificandole. Oppure potrete chiedere la temperatura dentro e fuori casa e regolare il termostato.

 

•Per la cucina: addio agli avanzi ingestibili in frigorifero. L’app comprata da Whirlpool permette di usare lo smartphone per fotografare gli ingredienti sui ripiani, poi li identifica e li usa per creare ricette da proporre al proprietario.

 

•Samsung propone invece un frigorifero in grado di suggerire ricette sulla base delle preferenze e delle eventuali allergie dei membri della famiglia e permette di controllare gli altri elettrodomestici dell’ecosistema SmartThings del gruppo.

 

•Heatworks ha messo a punto una lavastoviglie di dimensioni ridotte da appoggiare direttamente sul piano cucina, o dove si preferisce, perché non necessita di impianto idraulico. Basta una semplice presa della corrente . Ultracompatta e dal design raffinato, può lavare piatti, ciotole, bicchieri e posate, cuocere pietanze come un’aragosta (!), e sterilizzare biberon. Impiega 10 minuti con poco meno di 2 litri d’acqua.

 

Ed infine, un Robot: il robot Kuri ha fatto il suo debutto al CES dello scorso anno e quest’anno è stato nuovamente presentato per annunciare l’inizio della possibilità di ordinarlo on-line. Kuri è un droide per la casa: parla con le altre persone quando viene interpellato, scatta immagini, gioca con i bambini e tiene cura della casa. Il prezzo sul sito ufficiale è di 799 dollari.

 

Vuoi entrare a far parte del Team Area-re? 

Lavora con noi

Commenta